Skip to main content
+39 0445 650110 +39 351 8264390 info@birreriasummano.it

Storia

bsBody
Image

Le premesse per la nascita della Birreria Summano si creano nell'anno 1853, con "l'alienazione enfiteotica dei beni incolti del Comune di Piovene".

L'attività vera e propria inizia però nel 1873, e già nel 1879 si costituisce la società in accomandita semplice "Francesco Zanella & C." per la fabbricazione della birra uso-Baviera.

Nel 1881 il Re Umberto I concede la facoltà di innalzare lo stemma reale sull'insegna della fabbrica.

Scoppia la guerra del 1915-18. I Titolari ed il Personale maschile sono richiamati alle armi. Mancano le materie prime come carbone, luppolo, orzo. Nel Giugno 1916 la fabbrica è addirittura bombardata.

Nell'autunno del 1918, dopo l'armistizio, il lavoro riprende e la Birreria conosce in quegli anni nuovo lavoro e nuove fortune.

Image
Image

Nel 1940 scoppia un'altra guerra. Le materie prime scarseggiano e la produzione non riesce a tener testa alla richiesta.
In questo periodo, piuttosto che deludere la clientela esterna, viene chiusa la mescita interna in Birreria per qualche settimana e i rifornimenti ai Clienti sono così assicurati.

I tempi vanno cambiando: in campo industriale dominano i colossi.

Anche la piccola industria birraria di Piovene si adegua cessando, nel 1958, la produzione propria e rimpiazzandola con grandi birre nazionali, artigianali locali ed internazionali, alcune delle quali concedono di vendere i propri prestigiosi prodotti con il marchio "Birra Real Summano".

Image
Image

Sui pannelli in rame che fanno da sfondo alle quattro spine sono sbalzati gli stemmi di sei Comuni: Schio, Pedavena, Piovene Rocchette, Tonezza del Cimone, Thiene, Arsiero.

Anche questo testimonia la popolarità della Birreria Summano nel Vicentino e non solo.

Oggi, a quasi 150 anni dalla sua nascita, la Birreria Summano continua a rappresentare un luogo di ristoro per chi è di passaggio o semplicemente per chi vuole rilassarsi lontano dal caos cittadino e trascorrere qualche piacevole momento in compagnia.

Image

Qui dove furibonda un dì la guerra
ruine accumulò sopra ruine
risorride di fior l'amica Terra
ed han novelli incanti le colline.

Sotto clementi cieli, in vaghe chine,
l'Astico corre e il suo cantar disserra,
e scendon dalle balze montanine
le melodie che il cuor gentile afferra.

Valle d'opre, di santi, di poeti
è questa, e per colui che vuol sostare
v'è un'oasi dai magici segreti
ed è la "Birreria Real Summano"
ove il tempo s'arresta per donare
serena gioia al faticare umano.

(Adolfo Giuriato, 1881 - 1945)